Conosci i motivi ed esplora le opzioni a tua disposizione.

Se vuoi saperne di più sui fattori che possono incidere sulla fertilità nelle donne, negli uomini e nelle coppie, di seguito troverai informazioni su alcune delle condizioni o cause più comuni dei problemi di fertilità.

Quali fattori possono incidere sulla fertilità nella donna?

Sono tre le aree comuni nelle quali possono verificarsi problemi che rendono difficile il concepimento, ma questo elenco non è esaustivo e la tua situazione particolare può non rientrare in nessuna di queste categorie:

Problemi ormonali

  • Anovulazione

    L'ovulazione è controllata dagli ormoni della fertilità. Pertanto, se per qualche motivo i livelli ormonali sono alterati, anche l'ovulazione può essere alterata. Un possibile segno di problemi legati all'ovulazione è un ciclo mestruale molto irregolare o assente. È anche possibile che l'ovulazione avvenga, ma non ad ogni ciclo.

    I disturbi ormonali che possono influire sull'ovulazione possono avere diverse cause, tra cui bruschi cambiamenti di peso, stress, attività fisica troppo intensa e malattie. Se per 3 cicli consecutivi si è utilizzato un test di ovulazione e questo non ha rilevato alcun picco di LH (ormone luteinizzante), dovresti rivolgerti a un professionista sanitario.

  • Sindrome dell'ovaio policistico

    In caso di sindrome dell'ovaio policistico, le ovaie sono colpite da molteplici cisti ed è presente uno squilibrio ormonale. Il tuo medico sarà in grado di diagnosticare questa sindrome con un esame del sangue. Per maggiori informazioni, rivolgiti al tuo medico. I sintomi possono comprendere aumento di peso, crescita di peli in eccesso e difficoltà di concepimento.

  • Fase luteinica breve

    Se il numero di giorni tra l'ovulazione e l'inizio della mestruazione successiva è troppo breve (meno di 10 giorni), ciò può significare che sei in grado di concepire, ma l'uovo fecondato viene espulso prima che possa attecchire nella mucosa uterina. Potresti notare questa irregolarità se usi un test di ovulazione:: conta il numero di giorni tra il tuo secondo giorno di massima fertilità e l'inizio delle mestruazioni. Si tratta di una condizione risolvibile, quindi parlane con il tuo medico.

  • Menopausa precoce

    Quando si raggiunge la menopausa non è più possibile rimanere incinta, mentre nel periodo immediatamente precedente alla menopausa (perimenopausa) può essere molto difficile concepire. Se tua madre ha avuto una menopausa precoce, le possibilità che anche a te accada lo stesso sono molto più alte, quindi cerca di scoprire a quale età tua madre è entrata in menopausa. Se ha avuto una menopausa precoce, potrebbe essere opportuno parlare dei tuoi futuri piani di gravidanza con un professionista sanitario.

Problemi alle tube di Falloppio

Un'occlusione delle tube di Falloppio può impedire agli spermatozoi di raggiungere la cellula uovo.

Infezione da clamidia non curata

La causa più frequente di occlusione delle tube di Falloppio è un'infezione da clamidia non curata. La clamidia è un'infezione comune, facilmente trasmissibile attraverso rapporti sessuali non protetti. Alcune donne possono essere completamente ignare di avere avuto questa infezione, dal momento che è priva di sintomi. Se pensi che ci sia la possibilità di aver contratto un'infezione da clamidia, rivolgiti al tuo medico per sottoporti a un esame.

Fibromi uterini

I fibromi uterini sono tumori benigni del tessuto muscolare dell'utero che possono ostruire le tube di Falloppio o ostacolare l'impianto di una cellula uovo fecondata. Per maggiori informazioni, rivolgiti al tuo medico.

Endometriosi

L'endometriosi è la crescita del tessuto che riveste la parete uterina all'esterno dell'utero stesso. Questa condizione può ostruire le tube di Falloppio e impedire la fecondazione. L'endometriosi può causare mestruazioni abbondanti e/o molto dolorose, e può essere trattata con terapie farmacologiche o rimuovendo il tessuto in eccesso. Il tuo medico saprà darti ulteriori informazioni.

Altri fattori

La secchezza vaginale è un problema più comune di quanto si pensi. In uno studio1 che ha coinvolto 6.725 donne in 11 Paesi, circa il 18% delle donne di età compresa tra 18 e 34 anni ha dichiarato di avere sempre o spesso problemi di secchezza vaginale. Questa condizione può essere esacerbata dalla tendenza ad avere rapporti sessuali programmati per il concepimento. Alcuni dei lubrificanti più diffusi in commercio possono essere tossici per gli spermatozoi, e persino la saliva può esserlo. Assicuratevi quindi di utilizzare un lubrificante che non abbia effetti nocivi sullo sperma. Affinché avvenga il concepimento, è necessario un rapporto sessuale non protetto nei giorni immediatamente precedenti e/o nel giorno dell'ovulazione. Per far sì che questo avvenga, si dovrebbero avere rapporti ogni due giorni circa, ma per molte coppie questa frequenza è eccessiva. Pertanto, assicurarsi di sapere con esattezza il momento dell'ovulazione e avere rapporti sessuali nel momento giusto aumenterà al massimo le probabilità di un concepimento naturale.

Quali fattori possono incidere sulla fertilità nell'uomo?

I problemi di fertilità maschile rientrano in tre categorie:

  • Quantità o qualità insufficiente di spermatozoi

    Se nell'eiaculato maschile non è presente una quantità normale di spermatozoi, le possibilità che uno spermatozoo fecondi una cellula uovo sono ridotte. Se la qualità degli spermatozoi è insufficiente, questi potrebbero non essere in grado di raggiungere la cellula uovo e penetrare nella membrana perché avvenga la fecondazione. La produzione di spermatozoi può essere ridotta se i testicoli sono esposti a temperature elevate. Per evitare che ciò accada, il tuo compagno dovrebbe indossare biancheria intima non attillata. La quantità e la qualità degli spermatozoi possono essere valutate mediante un semplice test che è possibile richiedere al proprio medico.

  • Disfunzione erettile

    In presenza di problemi nel raggiungere o mantenere un'erezione per cause fisiche o fisiologiche, viene pregiudicata la capacità di avere un rapporto sessuale. Sono disponibili dei rimedi, pertanto consigliamo di consultare un medico.

  • Altre cause

    Altre cause molto meno comuni di infertilità maschile sono un'occlusione del dotto di passaggio degli spermatozoi prodotti nei testicoli, fattori genetici, problemi ormonali o altre condizioni più rare. Il tuo medico potrà individuare questi problemi mediante appositi test.

Quali fattori possono ridurre la fertilità?2

Stile di vita

  • Alcool

    Un'eccessiva assunzione di alcool può ridurre la fertilità sia nella donna che nell'uomo. Le linee guida cliniche adottate nel Regno Unito consigliano un massimo di 1-2 unità al giorno per le donne e di 3-4 unità al giorno per gli uomini, anche se non si sta tentando di concepire un bambino. Ridurre il consumo di bevande alcoliche può favorire il concepimento.

  • Fumo

    Rispetto ai non fumatori, gli uomini che fumano possono produrre quantità minori di spermatozoi e/o percentuali maggiori di spermatozoi non funzionali. Nelle donne, il fumo può avere effetti sulla fertilità e favorire una menopausa precoce. Può inoltre aumentare i rischi di aborto spontaneo o di parto prematuro. Il fumo è un'abitudine molto dannosa per la salute del feto, e la cosa migliore da fare è smettere di fumare prima ancora dell'inizio della gravidanza.

    Se stai provando a concepire un bambino, sia tu che il tuo compagno dovreste smettere di fumare.

  • Droghe

    Le droghe per "uso ricreativo" attualmente in circolazione sono di molti tipi diversi, e i meccanismi in base ai quali incidono sulla fertilità non sono ancora stati studiati a fondo. Poiché molte droghe possono avere effetti negativi sullo sviluppo del feto, se stai cercando di rimanere incinta non devi farne uso.

Peso

Se sei sottopeso o sovrappeso, il tuo ciclo mestruale potrebbe essere alterato, e quindi le tue probabilità di concepimento potrebbero essere ridotte. Gli uomini in sovrappeso possono avere quantità e qualità insufficienti di spermatozoi. Per sapere qual è il tuo peso ideale e per consigli pratici su come acquisire o perdere peso, se necessario, chiedi consiglio al tuo medico.

Farmaci

Se tu o il tuo compagno state assumendo farmaci, è importante verificare con il vostro medico che ciò non pregiudichi la vostra fertilità. Potrebbero essere disponibili farmaci alternativi.

Età

Ogni donna nasce con una quantità di cellule uovo sufficiente per tutta la vita, ma tale quantità si riduce gradualmente con il passare degli anni. Dopo i 38-40 anni, questa riduzione diventa molto più veloce, e anche la qualità delle cellule uovo peggiora. Se hai più di 35 anni, dopo circa sei mesi di tentativi di concepimento senza successo è opportuno consultare il tuo medico e, se hai più di 40 anni, chiedi consiglio al tuo medico quando cominci a tentare una gravidanza. Si sa di meno circa la riduzione della fertilità correlata all'età negli uomini, ma si ritiene che anche nell'uomo si riduca a partire dai 40 anni circa.

Infertilità inspiegata

Talvolta, nonostante tutti gli esami svolti non abbiano riscontrato alcun problema, dopo anni di tentativi la donna non riesce a rimanere incinta. È una situazione potenzialmente molto preoccupante e frustrante, poiché non sono stati individuati problemi specifici su cui intervenire. Si stima che in circa un terzo delle coppie con infertilità inspiegata la donna rimarrà incinta entro tre anni senza alcun intervento3.

Che cosa sono la subfertilità e l'infertilità?

La maggior parte delle coppie che cerca di concepire per più di due anni senza successo è tecnicamente "subfertile". L'ovulazione e la produzione di spermatozoi possono essere normali, ma queste persone possono comunque avere difficoltà nel concepimento per cause ormonali o difficoltà fisiche dell'apparato riproduttivo. Molti problemi di fertilità possono essere curati, quindi, se sei preoccupata, parlane con il tuo medico. L'infertilità assoluta, in cui la donna non ha ovulazione o l'eiaculato dell'uomo non contiene spermatozoi, è rara: uno studio ha indicato che questa condizione riguarda circa il 9% della popolazione4.

I problemi di fertilità sono in circa un terzo dei casi dovuti a problemi femminili, in un terzo dei casi a problemi maschili e nei casi rimanenti a problemi di compatibilità o a una combinazione di questi fattori5.

Se stai cercando di rimanere incinta da almeno un anno senza successo e hai meno di 35 anni, ti consigliamo di chiedere consiglio a uno specialista. Se hai più di 35 anni, dovresti rivolgerti a un medico dopo 6 mesi di tentativi, e immediatamente se hai più di 40 anni.