Ci sono solo pochi giorni (solitamente sei) di ogni ciclo in cui puoi rimanere incinta, i giorni che precedono l'ovulazione e il giorno dell'ovulazione. Quindi, sapere quali sono questi giorni del ciclo è di importanza basilare per cercare di avere un bambino. Ci sono diversi segnali e sintomi dell'ovulazione e la maggior parte dei metodi per rilevare l'ovulazione si basa su questi per aiutarti a identificare i tuoi giorni fertili. In questo articolo, analizzeremo questi segnali e sintomi e mostreremo come possono essere utilizzati per aiutarti:

Segnali e sintomi dell'ovulazione

  • Molte donne non provano alcun sintomo durante l’ovulazione. Le donne che riscontrano dei sintomi trovano che questi possono variare da un ciclo all'altro.
  • Alcuni dei segnali si manifestano dopo che è avvenuta l'ovulazione, e questo li rende poco utili nel predire i giorni fertili di una donna in quel ciclo
  • Il picco di LH (rilevato dai test di ovulazione) avviene 24 – 36 ore prima dell'ovulazione

Ovulazione è il nome del processo che avviene di solito una volta per ogni ciclo mestruale, quando i cambiamenti ormonali attivano l’ovaio in modo che rilasci un ovulo. Questo accade di solito da 12 a 16 giorni prima che inizi il ciclo mestruale successivo. Questi sono i segnali e i sintomi comuni dell'ovulazione.

Picco di LH

Man mano che una donna si avvicina all'ovulazione, il suo corpo produce quantità crescenti di un ormone chiamato estrogeno, che causa l’ispessimento della parete uterina e aiuta a creare un ambiente favorevole allo sperma. Gli alti livelli di estrogeno innescano un aumento improvviso di un altro ormone chiamato ormone luteinizzante (LH). Il picco di LH causa il rilascio dell'ovulo maturo dall'ovaio, cioè l'ovulazione. L'ovulazione avviene normalmente da 24 a 48 ore dopo il picco di LH, ecco perché il picco di LH è un buon dato per predire la massima fertilità.

Aumento della temperatura

La temperatura corporea basale (a riposo) di una donna aumenta di circa 0,4-1,0 °C dopo l'ovulazione. L'aumento è generalmente troppo piccolo perché una donna lo noti, ma può essere rilevato da un termometro accurato.

Ovulazione dolorosa – Mittelschmerz

Circa una donna su cinque soffre di dolori connessi all’ovulazione. Il dolore può verificarsi appena prima, durante o dopo l'ovulazione. Ci sono numerose spiegazioni della causa del dolore connesso all'ovulazione. Appena prima dell'ovulazione, la crescita del follicolo potrebbe allungare la superficie dell'ovaio, causando dolore. Al momento dell'ovulazione, il follicolo dell'ovulo si rompe rilasciando fluido o sangue e questo può causare irritazione al rivestimento addominale.

Il mittelschmerz può essere percepito un mese su un lato e quindi passare al lato opposto il mese successivo, oppure può essere sentito sullo stesso lato per alcuni mesi di fila. Di solito dura solo alcuni minuti ma può durare più a lungo, anche 24-48 ore, e può essere un dolore distinto e netto, simile a un crampo. Raramente viene descritto come un dolore acuto.

Cambiamenti nella saliva

È stato scoperto che la saliva di una donna cambia secondo la quantità di ormone estrogeno nel suo corpo. Durante il ciclo mensile di una donna, c'è un grande aumento dell'estrogeno alcuni giorni prima dell'ovulazione e un altro piccolo aumento alcuni giorni prima che avvenga il ciclo mestruale.

Cambiamenti nel muco cervicale

Durante il ciclo mestruale di una donna, il tipo e la quantità di muco cervicale (una secrezione prodotta da ghiandole della cervice) cambiano. Può essere appiccicoso o elastico, bianco o torbido. Nei giorni che precedono l'ovulazione diventa chiaro ed elastico (spesso paragonato al bianco d'uovo, da cui il nome 'muco cervicale albuminoso'). Questo muco è un ambiente favorevole allo sperma e lo aiuta a raggiungere l'ovulo.


Uso di questi segnali e sintomi per rilevare i tuoi giorni più fertili

  • Alcuni metodi possono identificare solo quando l'ovulazione si è già verificata, quindi sono poco utili per una donna che intenda concepire durante quel ciclo mestruale.
  • I test di ovulazione rilevano il picco di LH, che avviene 24-36 ore prima dell'ovulazione.
  • È stato rivelato che il metodo basato sul calendario è riuscito a prevedere con esattezza i giorni fertili solo in un terzo dei cicli1.

Per massimizzare le tue possibilità di rimanere incinta, è importante che i rapporti sessuali avvengano nei giorni prima dell'ovulazione e il giorno dell'ovulazione. Questi sono i modi in cui puoi utilizzare i segnali e i sintomi dell'ovulazione per aiutarti a identificare i pochi giorni fertili di ogni ciclo.

Test di ovulazione

I test di ovulazione sono facili da usare e rilevano i principali ormoni della fertilità in un campione d'urina. Individuano il picco di LH e i modelli più sensibili possono identificare fino a sei giorni fertili durante ogni ciclo, quando è più probabile che tu rimanga incinta.

Registrazione della temperatura corporea basale

Questo metodo si serve del fatto che la temperatura corporea basale aumenta di 0,4-1,0 °C dopo l'ovulazione, ma questo avviene troppo tardi per ottimizzare le possibilità di concepimento in quel ciclo mestruale2. Per utilizzare questo metodo con precisione, devi misurare la temperatura corporea basale ogni mattina prima di alzarti dal letto e saranno necessari alcuni cicli mestruali prima che inizi a sviluppare un'immagine del tuo intervallo di fertilità. Inoltre, esistono molti fattori, come il cambiamento dei cicli del sonno, i viaggi e il consumo di alcol, che possono modificare la tua temperatura corporea basale. Gli studi hanno dimostrato che utilizzando la temperatura corporea basale della donna per predire i giorni fertili (a meno di un giorno) ha un successo inferiore al 70%2.

Ovulazione dolorosa – Mittelschmerz

Circa una donna su cinque soffre di dolori connessi all’ovulazione. Tuttavia, poiché il dolore può verificarsi durante, o anche dopo l'ovulazione spesso questo non è utile per identificare i giorni prima dell'ovulazione e il giorno stesso dell'ovulazione quando sei più fertile.

Osservazione della saliva

È stato scoperto che la saliva cambia secondo la quantità di estrogeno nel corpo e ci sono kit disponibili che possono aiutarti a controllare questi cambiamenti. Di solito sono composti da un piccolo microscopio con una superficie di vetro; metti qualche goccia di saliva sulla superficie del vetro, attendi che si asciughi e quindi guardi nel microscopio per scoprire una struttura 'a foglia di felce' determinata dai cristalli di sali presenti nella saliva quando il livello di estrogeno è alto. Tuttavia, i cambiamenti nella saliva si sono dimostrati un metodo poco attendibile per predire l'ovulazione e di non facile interpretazione2. La saliva può anche essere alterata da fumo, alcol e cibo.

Osservazione del muco cervicale

Durante il ciclo mestruale, il tipo e la quantità di muco cervicale (una secrezione prodotta da ghiandole della cervice) cambiano. Può essere appiccicoso o elastico, bianco o torbido. Nei giorni che precedono l'ovulazione diventa chiaro ed elastico e viene spesso paragonato al bianco d'uovo. Prendendo nota di questi cambiamenti, puoi predire quando avrai l'ovulazione, in modo da avere rapporti sessuali nei tuoi giorni più fertili. Il vantaggio principale di questo metodo è la maggiore comprensione che ti dà del tuo corpo, rendendoti più consapevole dei cambiamenti a cui il tuo corpo va incontro durante un ciclo mestruale. Tuttavia, imparare a 'leggere' i cambiamenti può richiedere del tempo e il muco cervicale potrebbe essere influenzato da altri fattori, fra cui infezioni, sesso e qualche farmaco


E ora, che cosa devo leggere?